Lo sport del Padel è recente, ed è per questo che riteniamo opportuno dare 5 consigli a principianti e neofiti.
Scopriamo qualcosa di più sul nuovo fenomeno di massa nel mondo dello sport: signori e signori, vi presentiamo lo Sport che nella stagione 2020 ha avuto più successo ed una crescita esponenziale in tutto il paese: il Padel.

Ma come nasce il Padel? Quali sono i numeri ad oggi di questo sport?
Come deve essere la racchetta? E le scarpe?
Partiamo dall’inizio.

Le origini del Padel e 5 consigli per i neofiti di questo nuovo sport

Il Padel e il Paddle non sono lo stesso sport

La differenza primaria con il Paddle Tennis (nato prima, più precisamente nel 1898) è che il Paddle Tennis è semplicemente un adattamento del Tennis: il campo è più piccolo e la rete più bassa. In comune con il Padel ha la racchetta rigida e la pallina depressurizzata (e quindi, più lenta).
Ma in realtà, il Padel moderno è stato inventato nel 1969, dal messicano Enrique Corcuera, ricco uomo d’affari messicano, proprio tra le mura di casa sua ad Acapulco.

Corcuera voleva costruire un campo da tennis, ma non avendo abbastanza spazio, ebbe l’idea geniale: coinvolgere nel campo anche le pareti della casa. La pallina così, superava la linea difensiva e rimbalzava sul secondo muro. A quel punto, ovviamente, tornava indietro, e Corcuera e gli amici si accorsero subito di quanto fosse divertente cogliere quel rimbalzo come parte integrante del gioco, così da non doverlo stoppare.

Tra i tanti amici invitati da Corcuera, ve ne fu uno che si innamorò a tal punto del gioco, che decise di farsi costruire un campo identico anche nel suo paese, la Spagna.
Nel Marbella Club fu inserito quindi un campo da Padel, e lo sport natìo del Messico arrivò ufficialmente anche in Europa.

Dalla Spagna rimbalzò nuovamente oltreoceano, in Argentina, e proprio qui divenne uno degli Sport più popolari di sempre. 

LEGGI ANCHE: Lo Sport che educa: un allenamento alla vita – LessonBOOM Blog

Il Padel oggi nel mondo

Il bello del Padel è che, a differenza del Tennis che richiede anni di pratica e affinamento della tecnica, il Padel è un gioco adatto a tutti (e molto divertente).
Imprescindibili devono essere i riflessi pronti e un forte spirito di squadra (la principale forma di gioco è il doppio).

Il campo è lungo 20 m e largo 10 m, con muro delimitante che è alto 3 m su gran parte dei lati e 4 m sulla parete di fondo. 
Il Padel è uno degli sport più praticati in Argentina e in generale in tutta l’America del Sud. Inoltre, in Europa la Spagna è il paese con il maggior numero di giocatori e appassionati, con quasi 5 milioni di giocatori amatoriali.

A sorpresa, il secondo paese d’Europa per pratica del Padel è la fredda Svezia. Ma anche il Portogallo, la Francia e parecchi altri.
Viene quindi naturale chiedersi dove si piazzi l’Italia per quanto riguarda lo sviluppo del Padel.

Il Padel in Italia

E in Italia?
Il Padel venne ufficialmente riconosciuto nel 1991, con la nascita della Federazione Italiana Gioco Padel (FIGP). La prima città ad ospitare un campo da Padel fu Bologna, che si prestò al debutto ufficiale dello sport durante una manifestazione in Fiera.
Il successo fu immediato, tanto che già nel 1992, l’Italia faceva parte delle nazioni presenti al Mondiale di Spagna.

Si dovette però aspettare fino al 2008 per il riconoscimento ufficiale da parte del C.O.N.I., attraverso l’inserimento del Settore Padel nell’ambito della Federazione Italiana Tennis.
Da allora, questo Sport è andato aumentando di risonanza e partecipazione su tutto lo stivale.

Ad oggi, i numeri sono impressionanti. Pare che, dal 2018 a oggi, i campi da Padel siano cresciuti dell’800%. Solo che su Roma, i campi da Padel presenti oggi sfiorano i 600. In totale l’Italia raggiunge circa i 1750 campi, anche se tener sotto controllo questo numero è praticamente possibile, data la rapidissima crescita.
Ecco perchè questo sport, il padel, è perfetto per principianti: bastano pochi consigli!

Entra a far parte della Community LessonBOOM e trova il maestro su misura per te.
Registrati QUI

Cinque consigli per i principianti del Padel

Con questa crescita esponenziale, in molti si chiedono perché iniziare, o come mai il Padel si stia così velocemente trasformando in un fenomeno di massa.

Ecco quindi cinque preziosi consigli se sei tra i curiosi principianti che si vuole addentrare nel magico mondo dello sport del Padel!

1. Attenzione alla racchetta!

Ci si sofferma sempre poco sull’impatto che la giusta strumentazione può avere sul gioco in sé, soprattutto se il giocatore è un neofita!
Quindi occhi aperti e fai attenzione: esistono alcune racchette studiate apposta per chi si avvicina per la prima volta a questo sport.

Le racchette da Padel possono essere: rotonde, a goccia, o a diamante.
Se sei un neofita, il consiglio è utilizzare una racchetta rotonda: con un bilanciamento più basso e verso il manico, ti permette una presa migliore e un controllo dei colpi più preciso.

E per quanto riguarda il peso, se sei un uomo, concentrati su una racchetta tra i 370 e 385 grammi. Se sei una donna invece, i pesi ideali sono tra i 350 ai 370 grammi circa.

2. Prendi alcune lezioni da un professionista

Nel Padel come in tutti gli Sport, è da come si impara che si definisce un futuro buon giocatore.
Ecco perché è importante dedicare anche solo che poche lezioni per costruire una tecnica perfetta e imparare a controllare i tiri e la postura.

Inoltre, iscriverti a qualche lezione di gruppo può essere un ottimo modo per conoscere persone nuove, appassionate al Padel, e con livelli simili ai tuoi!
In questo modo potrai trovare qualcuno con cui allenarti e condividere questo divertentissimo percorso!

Consiglio: se siete neofiti, quando inizierete ad allenarvi da soli, iniziate con l’utilizzare solo mezzo campo e passatevi semplicemente la pallina da una parte all’altra. Vi accorgerete in breve tempo che questo è un ottimo esercizio per prendere confidenza con il Padel.

3. Dai la giusta importanza alle scarpe

A proposito di accessori non accessori: le scarpe da Padel.
Le scarpe da Tennis le conosciamo tutti, e benché le due calzature ideali abbiano punti in comune, comprare un paio di scarpe da Tennis o da Padel non è affatto la stessa cosa.

Ricordiamoci che i terreni di gioco sono diversi, così come diversi sono i percorsi tipici che un giocatore di Padel o di Tennis compie all’interno del campo.
L’erba sintetica del Padel implica una scarpa che abbia una suola ruvida o a spina, e soprattutto, ciò che la scarpa deve aiutare il giocatore a compiere, sono i grip: il padelista si muove rapidamente ed improvvisamente: deve saper frenare, scivolare e compiere giravolte.

La scarpa quindi deve assecondare ognuno di questi movimenti, proteggendo i punti più delicati, come il tendine: attenzione quindi che le vostre scarpe da Padel coprano bene anche tendini e caviglie.

4. Partecipa a tornei

Impratichirsi e giocare per gusto di praticare Padel è bello, ma ogni allenamento ha un altro sapore se la pratica è ai fini anche di una piccola competizione.

Si sottolinea spesso come i tornei siano a loro volta un’ottima scuola. Trovarsi al centro di una competizione, per quanto amatoriale, implica un’alta concentrazione e quindi, una maggiore e più veloce esperienza formativa. Provare per credere!

Altrimenti, cogli l’occasione dei tanti tornei per trovare il partner ideale e perfetto per te, o affina il tuo feeling con il tuo compagno. Non c’è niente di meglio di un po’ di adrenalina per rendere questo sport ancora più divertente!

5. Sii paziente

Ti hanno detto che il Padel è uno sport per tutti e avevano ragione. Ma attenzione: questo non significa che ti basteranno un paio d’ore per diventare un fuoriclasse.

All’inizio, colpirai una pallina su dieci, non avrai i riflessi pronti, e ti sembrerà di non essere all’altezza. Ma non ti abbattere: persevera e vedrai che basteranno pochi allenamenti fatti bene per raggiungere un livello sufficiente.

I nostri consigli sono: tenere gli occhi sulla pallina, allenarsi prima con il diritto e solo poi con il rovescio e, infine, trovare un po’ di tempo per fare qualche esercizio da solo, facendo qualche esercizio contro la parete posteriore.

Vedrai che in poco tempo, prendendo qualche lezione e perseverando con gli allenamenti, diventerai ufficialmente un padelista anche tu!
Questi erano i 5 consigli per i principianti che vogliono iniziare a fare del Padel il proprio sport.
Inizia a giocare e scoprirai che ciò che più conta, è la passione!


LEGGI ANCHE: Billie Jean King: una racchetta al posto dello scettro – LessonBOOM Blog

Entra a far parte della Community LessonBOOM e trova il maestro su misura per te.
Registrati QUI

FONTI:

Voglio giocare a Padel… consigli per iniziare (corrieredellosport.it)
Come scegliere una racchetta da padel? Scopri quella giusta per te (padelstoreroma.it)
Prima volta sul campo da padel? Ecco 5 preziosi consigli (superpadel.it)
Perché giocare a padel: i 5 motivi per diventare giocatori di padel (alphapadel.it)
Come si gioca a Padel? Consigli e Regole di Base – PadelNuestro Blog
È il padel lo sport con il più alto tasso di crescita in Italia: domina Roma (corrieredellosport.it)
Cos’è il padel (federtennis.it)
Diamo i numeri ! – PADEL MAGAZINE
Storia del Padel, come nasce questo sport? (palalocapadel.club)